_Be happy, no matter what_

E pure quando penso “oggi non ho nulla da scrivere” c’è sempre qualcosa che mi viene in mente; davvero non finirò mai di ringraziare la mia migliore amica che, pur essendo dall’altra parte del mondo, mi è più vicina che mai. E’ lei che mi ha detto un giorno “metti i tuoi pensieri su un blog, così che tutti possano leggerli, sarai più vicina al mondo”. Ecco questo non lo posso scrivere, quanto mi manca e cosa darei per averla qui con me, perchè non potrei trovare le parole adatte nemmeno se mi spremessi il cervello per ore.

Bè, basta con le smancerie che la mia lacrima amica sta bussando alla porta ancora una volta (bastarda). Piango una cifra, mi commuovo sempre, quando penso alla mia famiglia, che stia guardando Titanic o la pubblicità della Barilla (che tra l’altro in inglese fa cagare) non conta, e il vecchietto che cammina solo e che fisso per 20 minuti pensando “oddio poverino, è solo, lo voglio abbracciare” e lui che a sua volta, quando si accorge di me “ma che vuole sta sociopatica? Vabbè fammi sbrigare che mi aspettano per il torneo vodka-burraco”.

Decisamente, apparte le minchiate scritte sopra, ne ho di momenti in cui sono un pò triste, in cui tutto sembra così difficile ora che sono lontana da tutte quelle che erano le mie certezze. Ma chi me l’ha fatto fare? Nessuno, l’ho fatto perchè lo volevo e non me ne pento, ma pago il prezzo della lontananza che non fa mai sconti.

Ed è in questi momenti che mi siedo a riflettere, a pensare cercando di tenere lontani i ricordi stupendi di tutto e tutti e mi concentro sul presente, che non è niente male in fondo. Se ci si impegna, un motivo per essere tristi lo troveremo sempre, ovunque siamo, non importa chi siamo o cosa facciamo. Ho cambiato continente per avere una vita migliore, appunto per essere più felice, ed ora che l’ho vissuto in prima persona posso dire che non c’è un posto che ti rende felice, altrimenti camminerebbero tutti col sorriso da New York a Toronto. Il sorriso ce l’hai dentro tu! E mo c’è chi leggendo penserà “eccone un’altra che rompe le palle su come essere felici”; assolutamente no, non sto insegnando come essere felice a nessuno, anche perchè alcuni giorni ancora faccio training autogeno per esserlo io. Sto solo considerando quello che ho imparato.

Potrai cambiare amici, casa, fidanzato, mondo per 100 volte e non sarà abbastanza per te se non sai come usare il tempo e ciò che hai nel modo giusto; c’è invece quello che non si muoverà mai dal suo paesino, starà con la stessa persona per 56 anni, lavorerà nell’edicola del padre e sarà strafelice per tutta la vita, alla faccia nostra! Perchè si è preso dalla vita ciò che voleva e lo ha fatto fruttare in modo da generare felicità.

La vita è breve davvero, anche se campi 99 anni sono “un mozzico” come dice mia nonna. Goditela, scegli ciò che ti piace, ciò che ti fa sorridere, e non perdere tempo ad essere arrabbiato per il fidanzato che ti ha mollato, per l’amico che non era ciò che pensavi; il tempo sprecato a soffrire per chi gli altri è davvero sprecato, questo si che lo posso dire urlando. Ciò non vuol dire che non ci sono motivi per farsi un sano pianto fino a sputare i polmoni o giustificazioni al periodo nero che tutti prima o poi attraversano, è solo un’incoraggiamento a buttarsi tutto dietro nel minor tempo possibile e ricominciare a vivere col sorriso.

Ammazza, non volevo nemmeno aprire il pc oggi e guarda qua che pappardella che ho spiattellato invece 😉

Sono qui seduta all’aperto con un bel sole e la mia amica sigaretta (è solo la numero 2 del giorno) e provo a fare la faccia ispirata alla Carrie Bradshaw; peccato solo per lo chignon straperfetto che ha lei tutte le volte, decisamente non appare sulla mia testa oggi anzi sembra che mi sono pettinata con un fischiabotto. Ma almeno ho quel sorriso soddisfatto stampato sul volto che mi ricorda che ho messo in pratica ciò che ho scritto 😉

 

Xo Xo

Emma York

Annunci

11 thoughts on “_Be happy, no matter what_

  1. Ciao Emma! Secondo commento per oggi, preparati perchè sarà un po sdolcinato… Che dire: ho scoperto da poco il tuo blog (grazie ad un Like che hai messo al mio ultimo post) ma me ne sono già innamorata: alterni post della mia più grande passione, le unghie e la nail art, a post “filosofici”, come li chiamo io. Brava!! E poi che dire… Non ho altro da aggiungere alle tue parole in questo post se non che mi piacerebbe, in futuro, intraprendere una nuova vita come la tua (magari senza sigarette perchè proprio l’odore del fumo non lo sopporto…)!! Saluti… da Milano! 😉

    Liked by 1 persona

  2. Il tuo secondo commento mi ha resa più felice del primo! sei gentilissima e spero proprio di continuare a scrivere post che trovi interessanti. Ovviamente, da nuova del mondo dei blog, accetto consigli di ogni tipo e sarò felicissima di dartene se ne avrai bisogno riguardo la mia esperienza 😉
    Grazie ancora e un bacione grande!

    Mi piace

  3. Che bell’articolo… Io sogno spesso di andar via ma non ho il coraggio. E così mi ritrovo a sognare una vita migliore pur sapendo che non sono in grado di rincorrerla…la lontananza, la nostalgia, la solitudine, sono il caro prezzo da pagare per chi ha il coraggio di inseguire un futuro o anche solo un presente migliore. Provo profonda ammirazione per chi ha il coraggio di “fare il salto”. In bocca al lupo e buona fortuna per tutto 😀 Laura

    Liked by 1 persona

    • Prima di tutto grazie per le dolcissime parole. Secondo: tu sei in grado di fare tutto quello che vuoi ed essere coraggiosi non vuol dire solo saper cambiare continente. Sono convinta che nella tua vita sei protagonista di molte scelte importanti, e lasciamelo dire, se non avessi avuto la mia splendida famiglia a spingermi a partire, non avrei mai preso quell’aereo, dunque di fifa ne avevo più di te 😉
      Avrai una vita bellissima, ovunque sarai 🙂
      Un bacione

      Mi piace

  4. Ciao! Grazie di aver scelto di seguire il blog! Mi ha colpito quando hai scritto a proposito del luogo della felicità che non esiste, ma che essa è dentro di noi. Mi hai fatto ripensare a quando una mia cara amica, prima che quasi 5 anni fa mi mettessi a viaggiare, mi disse: “Ricordati che non puoi viaggiare per il mondo se prima non hai viaggiato dentro te stesso!”. Consiglio saggio che mi ha fatto partire benissimo! 😉
    Vivi la tua vita e quando senti di vacillare ricorda sempre il perchè della scelta che hai fatto!
    A presto!

    Stefano

    Liked by 1 persona

  5. Non per smontarti… anzi mi dispiacerebbe!
    Anzi, a dire il vero quasi quasi non volevo nemmeno pubblicarlo questo commento. Però in fondo è solo uno scambio di idee, di vedute… e ognuno poi deve fare ciò che crede meglio per lui.
    Quindi lo pubblico. Se vuoi cestinalo tu.
    ———–
    Io sono uno di quelli che invece considera la vita già dura anche senza il nostro intervento per farla diventare una sofferenza completa.
    Qualcuno potrà dire che la vita in questo modo sia piatta, ma secondo me non sono certo le tribolazioni a renderla piacevole!
    In USA avrò l’assicurazione di una vita meno piatta? Secondo me dopo un certo numero di anni di matrimonio si finisce in ogni caso a farsi 2 palle così davanti alla tv, sia in Italia che in America. A meno di non crearsi altre nuove tribolazioni!
    Trasferirsi lontano da abitudini e affetti, restaurare/abbellire la casa, fare carriera, fare figli, ecc, sono tribolazioni.
    Ma certa gente ,cioè quasi tutta (a pensarci bene direi che la mosca bianca sono io), non sa vivere senza tribolazioni. Per essere felice deve soffrire, faticare e rompersi i coglioni, sennò non è contenta.

    Tra l’altro voglio anche precisare che uno può anche fare pazzìe, sottoporsi a 1000 privazioni e rinunce per ottenere ciò che vuole, ciò che in quel momento sembra che valga la pena, ma attenzione: negli anni tutto può cambiare, anche la nostra scala dei valori e delle priorità può cambiare.
    Occhio.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...