Essere o non essere….?

Questo è il problema!

E lo è per davvero. Questo sarà un post sfogo-riflessivo, nel senso che voglio sapere se sono solo io a farmi tutte queste domande o se anche voi condividete, a volte, certi stati d’animo.

Si perchè la vita è davvero piena di cose imprevedibili, di situazioni difficili, che ti destabilizzano e non ti ci fanno capire una mazza. E quando i miei genitori mi dicevano (così come i genitori di tutto il pianeta credo) la classica frase:” Non avere fretta di crescere, rimpiangerai i tempi della spensieratezza”, io non ci credevo (come tutti gli adolescenti dell’universo). Ora però avoja se lo capisco perchè è un consiglio così diffuso, perchè SUPERVERO!

E’ così dura rimanere se stessi, non perdere di vista gli obbiettivi e non abbattersi in alcune situazioni; “Ma tutte a me capitano” penso egoisticamente certi giorni in cui mi sembra di camminare con la nuvoletta di Fantozzi sulla testa. Poi mi ricordo però che c’è quella ragazza che vive un pò più su di me che ha perso la mamma da piccola, o il signore della frutteria che combatte col cancro o i poveracci del Nepal che hanno perso tutto nel terremoto. Allora mi chiedo: “Ho veramente il diritto di lamentarmi? Di non vedere speranza davanti ad alcuni ostacoli che per queste persone significherebbero niente?”

Non amo fare demagogia, assolutamente, però a volte mi interrogo su mille cose e penso che in fondo, ognuno fronteggia ciò che gli succede, e non può farsi una colpa se è più fortunato di altri. Nel senso, per Paris Hilton l’unico cruccio sarà l’ I-phone 76 che non si carica bene, per qualcuno è non trovare lavoro, per altri magari non ce ne sono. Ognuno convive con ciò che la vita gli mette davanti e non può farsi carico di tutte le disgrazie del mondo, ma serve sempre da monito ricordarsi di essere stati più fortunati di altri.

E dunque, a me che sono una lamentona, e a voi che vi leggete ste pappardelle che vi propino dico: di vita ce ne è una sola (bè 2 chi le regge!!) e allora viviamola al meglio, cercando di non sprecare nulla, di imparare anche dai momenti tristi e dalle insidie, che ci faranno poi apprezzare molto di più anche un semplice momento di felicità.

life

Wise kisses

Emma York

Annunci

14 thoughts on “Essere o non essere….?

  1. Wise kisses mi piace tantissimo… 😍😍😍 per il resto, che dire, credo che in molti condividiamo i tuoi pensieri e i confronti su chi è più i meno fortunato. Alla fine mal comune mezzo gaudio nel senso che, come scrivi anche tu, in ultima analisi abbiamo tutti qualche preoccupazione nella vita chi più chi meno. Bacionissimiiiii

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...