Life is crazy!!!

I Love This Crazy Life

Il mio ultimo post parlava della maionese sui capelli e ora ecco che me ne esco con la vita che è pazza…si, makes sense direi ;D

Insomma sono di nuovo reduce da una delle mie sparizioni ma, come sempre, è per un buon motivo che mi sono volatilizzata, ed è tutto racchiuso nel titolo di oggi. Ragazzi se vi raccontassi tutto quello che mi è successo negli ultimi 6 mesi, non ci credereste, infatti mi sto zitta che è meglio  XDDD

Questo per dire che a volte tutto cambia (nel mio caso in meglio) nel giro di pochissimo tempo, magari dopo anni di ricerca e attesa durante i quali abbiamo sclerato regolarmente. Bè, che dire, sono felice, e anche impaurita, perchè sto per cominciare una nuova avventura che però ha sempre, come ogni scelta, la sua componente di rischio. Non sono esattamente il tipo che ama lanciarsi in cose impossibili, anche se le persone che ho intorno, sempre più spesso, mi dicono che questa è un’idea di me che ho solo io  😀

Diciamo allora che pondero bene prima di prendere decisioni che avranno un peso decisivo sul mio avvenire  🙂

Comunque, Emma a parte, come è andato sto San Valentino? Io mi sono sbracata dalle risate a leggere, come ogni anno, le cagate colossali ch ela gente pubblica su fb in queste occasioni. Di solito ci sono 2 fazioni ben distinte:

1 – La prima è quella di chi attacca quelli che festeggiano la giornata degli innamorati perchè è una festa commerciale (ma dai?!) e poi se ne esce con la frase caxxata del secolo che recita “Io sono innamorato tutti i giorni, non devo andare a cena il 14 febbraio per dire alla mia ragazza/o che la amo”

2 – La seconda è quella di chi invece, si sbatte e si arrabbia contro chi gli offende questo giorno, dando vita a vere e proprie crociate sul suo profilo, del tipo “Non capisco perchè ogni anno c’è qualche sfigato che deve rompere a chi va a cena per San valentino! Ma che volete? Fatevi una vita!! Non sapete cos’è l’amore!”

Io suggerirei a entrambe di farvela tutti e una vita, in quanto a me, personalmente, non me ne frega una mazza di chi ama o odia San Valentino, se mi va di andare a cena (che mi va sempre) ci vado e non per questo so meglio di altri cosa vuol dire amare e no, non ho bisogno del 14 febbraio per dimostrare amore. Ma mi piacciono i cuori, i petali di rosa, i cioccolatini e quant’altro e quindi, quando li posso beccare, BEN VENGA!

PS: Commerciale è tutto quello che devi pagare, quindi basta con ‘sta retorica da sfigati, avete spaccato i maroni di trovare la morale e la filosofia pure nel colore di Peppa Pig  😉

 

Commercial Kisses and Love

Emma York

Annunci

Oggi vi faccio belli!

Vi mancano le mie ricettine di bellezza? E allora eccone pronta una nuova 😀

Ovviamente “mie” si fa per dire, visto che le trovo in giro per il web,  le provo e se mi convincono ve le ripropongo.

Come ben sapete, una delle mie priorità è l’uilizzo di ingredienti naturali, di facile reperibilità e soprattutto economici. Si perchè mi fanno ridere quelle/i che hanno scoperto la maschera miracolosa per le rughe o i capelli, e ti fanno la lista di cosa metterci dentro come niente fosse, ma roba del tipo: polvere di veleno di vipera, 2 foglie di faggio africano, 4 gocce di olio di unicorno con la chioma rosa ecc. Che tu la leggi e pensi “Vabbè ma alla fine ‘ste 2 rughette non è che proprio mi stanno male”

Lo so che  già tremate all’idea di cosa vi farò spalmare in faccia e altrove, ma fidatevi che vi fa bene (no scherzo non fidatevi mai di me che sono mezza matta, però dei miei ingredienti si ;)))

La protagonista di oggi è niente meno che (rullo di tamburi) la Signora Maionese!

mayo.jpg

Dalla foto potete farvi subito un’idea di cosa, questa amatissima  crema gialla, contenga; olio d’oliva, uova e limone sono 3 elementi dalle numerosissime proprietà benefiche, da sempre usati nei trattamenti di bellezza. La maionese, racchiudendoli tutti e 3, si presta alla perfezione come base per maschere favolose, in quanto fortemente idratante e nutriente e capace di rallentare l’invecchiamento cellulare. Da preferire quelle senza conservanti, con pochi grassi e magari con lo yogurt 😛

Io l’ho provata sulle punte dei capelli, dopo averli bagnati, e l’ho fatta agire per 30 minuti; facilissima da sciacquare via, lascia i capelli morbidi e lucidi e li ripara dai danndi piastre, tinte e zozzerie varie. Ovvio che è un trattamento da ripetere almeno 2 volte al mese se si vogliono vedere dei miglioramenti, meglio se lo fate 1 volta a settimana come me 🙂

Sulla pelle invece me la sono spalmata come maschera, unendola però al mio amatissimo miele. La pappetta che si crea è super morbida e fa piacere averla sulla pelle, motivo per il quale è facile lasciarla agire per più di 20 minuti senza fastidi. Dopo averla rimossa con una spugnetta, la pelle è morbidissima e sembra proprio sana e bella e no, non puzzate come un oanino del McDonald’s  ;))

uomo.jpgdonna.jpg

Inutile ricordare, come invece faccio sempre, che ai nostri cari uomini non farebbe male seguire i nostri metodi ogni tanto, e che non c’è niente di disdicevole nel prendersi cura della propria pelle :DDD

 

Mayo Kisses

Emma York

 

 

Quelli che “A me non importa”-“E allora perchè ne parli?!”

che vuoi

Avete presente quelli che parlano, parlano, parlano (degli altri ovviamente) e quando qualcuno gli fa notare “Scusa, ma perchè non lo dici direttamente a lei/lui?” rispondono sprezzanti “Figurati, sai che me ne frega!”. Ahahahahah! Che tipi questi soggetti, dovremmo fare una telefonata alla National Geographic che è a corto di animali da studiare  😉

Questi tizi sono formidabili, davvero, infatti se non ci fossero, andrebbero decisamente inventati per aumentare l’autostima degli altri. Si perchè dai, sono talmente sfigati e privi di contenuti che devono parlare degli altri per avere qualcosa da dire. Ma non bisogna accanirsi contro di loro, no, infatti questo è un post amichevole non di condanna, in quanto credo che questi cerebrolesi vadano compresi e perdonati  🙂

Del resto su, se la tua vita fa schifo ed è talmente noiosa da lasciarti il tempo di sparlare tutto il giorno, vai compatito, non deriso. Poi vabbè, quando qualcuno gli fa notare, per il loro bene, o anche solo perchè hanno spaccato i maroni, di farla finita ed eventualmente andare a risolvere la cosa col diretto interessato, fanno pure la faccia superiore e ti rispondono che a loro “mica gliene importa niente”. Quindi ecco che si innesca anche il meccanismo dell’incoerenza e della vigliaccheria, tipica di questi babbuini beoti.

Si lo so, di primo acchitto ti viene voglia di sbatterli al muro o usarli come spazzolino per il cesso, ma vi assicuro, non si può pulire nulla con chi è fatto di sterco, e comunque sarebbe fatica sprecata e chi ha tempo da perdere al giorno d’oggi? Nessuno, tranne loro :))

Ringrazio la persona che, per email, mi ha raccontato la sua storia e dato spunto per questo post, e spero proprio che capisca quanti gradini sopra è a chi, purtroppo, deve parlare di lei in mancanza di qualcosa da dire su stesso  😉

 

Proud Kisses

Emma York